Video Luc Ackermann 2021 Luc Ackermann: FMX Unloaded

German uses River Rhine and Cologne Cathedral as thrilling backdrops.

Luc Ackermann has spent the last decade or so pushing the boundaries of freestyle motocross and his latest project saw the German FMX star unveil never-before-seen tricks against the picturesque backdrop of Duisburg port, Cologne Cathedral and River Rhine. Here is all you need to know:

– Ackermann launched his career aged 12 when he jumped the youngest backflip ever on a motorbike and followed up in 2013 when he joined the legendary Travis Pastrana on his Nitro Circus Germany Tour before landing the “youngest motorcycle double backflip of all time” in 2017.

– He became the youngest European Champion in 2018, World Champion in 2019 and made another breakthrough with 2021 wins at the X Games in Encinitas, California and Night Of The Jumps in Basel, Switzerland.

– With eight world records also to his name, Ackermann drew on his “Go Big or Go Home” motto for his next project and it became clear over the past one-and-a-half years of planning that they were as big as usual.

– The 23-year-old from Niederdorla used the River Rhine for a spectacular ride on land, water and air, which included three world-first tricks.

– He first used the urban obstacles of Duisburg’s port as a freestyle course then, riding alongside the Rhine at full speed, he catapulted himself from ship to ship with a Tsunami Backflip to finish over a 25-metre gap between two moving cargo ships in front of Cologne Cathedral.

– For the “Backflip Bonk” trick, he jumped halfway backwards onto a container suspended 12 metres above the ground, touched the underside upside down with his rear tyre and completed the rotation.

– The “360° Sand Curtain” – a lateral rotation around its own axis – was garnished by falling sand from an excavator shovel and the “Tsunami Backflip” saw him only hanging on by his handlebars.

– Ackermann revealed: “The transfer is special because we have two boats going at the same time and the distance from the jump ramp to the landing must always remain the same.”

– To capture his lines on film, Paul Kuhn – one of the most talented FPV drone pilots – piloted a four-kilogram drone partly just a few centimetres away from Ackermann and his powerful FMX bike for thrilling footage.

ITA

Il tedesco usa il fiume Reno e la cattedrale di Colonia come sfondi emozionanti. Luc Ackermann ha trascorso l’ultimo decennio circa spingendo i confini del motocross freestyle e il suo ultimo progetto ha visto la star tedesca dell’FMX svelare trucchi mai visti prima sullo sfondo pittoresco del porto di Duisburg, della cattedrale di Colonia e del fiume Reno. Ecco tutto quello che devi sapere: –

Ackermann ha iniziato la sua carriera all’età di 12 anni quando ha saltato il più giovane salto mortale all’indietro di sempre su una moto e ha seguito nel 2013 quando si è unito al leggendario Travis Pastrana nel suo Nitro Circus Germany Tour prima di atterrare il “più giovane doppio motociclista backflip di tutti i tempi” nel 2017. –

È diventato il più giovane campione europeo nel 2018, campione del mondo nel 2019 e ha fatto un altro passo avanti con le vittorie del 2021 agli X Games di Encinitas, in California, e Night Of The Jumps a Basilea, in Svizzera. – Con otto record mondiali anche a suo nome, Ackermann ha attinto al suo motto “Go Big or Go Home” per il suo prossimo progetto e negli ultimi un anno e mezzo di pianificazione è diventato chiaro che erano grandi come al solito .

– Il 23enne di Niederdorla ha utilizzato il fiume Reno per una spettacolare cavalcata su terra, acqua e aria, che includeva tre prime acrobazie mondiali. –

 

Ha usato prima gli ostacoli urbani del porto di Duisburg come percorso freestyle poi, costeggiando il Reno a tutta velocità, si è catapultato da una nave all’altra con uno Tsunami Backflip per finire su un divario di 25 metri tra due navi mercantili in movimento davanti del Duomo di Colonia. – Per il trucco “Backflip Bonk”, è saltato a metà all’indietro su un contenitore sospeso a 12 metri dal suolo, ha toccato la parte inferiore a testa in giù con la gomma posteriore e ha completato la rotazione. –

Il “360° Sand Curtain” – una rotazione laterale attorno al proprio asse – era guarnito dalla sabbia che cadeva da una pala dell’escavatore e lo “Tsunami Backflip” lo vedeva solo appeso al manubrio. – Ackermann ha rivelato: “Il trasferimento è speciale perché abbiamo due barche che vanno contemporaneamente e la distanza dalla rampa di salto all’approdo deve rimanere sempre la stessa”. – Per catturare le sue battute su pellicola, Paul Kuhn – uno dei più talentuosi piloti di droni FPV – ha pilotato un drone da quattro chilogrammi in parte a pochi centimetri da Ackermann e dalla sua potente bici FMX per riprese emozionanti.

Ti potrebbero interessare anche

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *