(ITA-ENG) Marquez conquista la prima fila in 441 giorni

Un altro traguardo per Marc Marquez al suo ritorno dall’infortunio, che si è assicurato il terzo posto in griglia, la sua prima fila della stagione. 

Pol Espargaro affronta una battaglia in salita dal 12° posto di domenica.

Sia Marc Marquez che Pol Espargaro hanno raggiunto i loro obiettivi durante la prima delle sessioni del sabato, avanzando in Q2 direttamente con il quarto e settimo posto rispettivamente nelle prove libere 3.

In seguito alla leadership in entrambe le sessioni del venerdì, gli occhi erano puntati su Marc Marquez per vedere cosa avrebbe potuto fare sabato al Red Bull Grand Prix of the Americas. 

Con una FP3 stabile sotto la sua cintura, il sei volte vincitore del COTA ha usato le prove libere 4 per perfezionare la sua impostazione per la gara e fare una valutazione finale dei dossi prima della Q2. 

Il primo giro di Marquez ha prodotto un 2’03.209 – spostandolo in cima alla classifica provvisoria dei tempi. 

Questo sarebbe stato il suo miglior tempo della sessione, dato che il secondo run di Marquez è stato compromesso dal traffico.

441 giorni dalla sua ultima prima fila, al GP di Spagna 2020, Marc Marquez torna con un terzo posto in griglia. 

Il Red Bull Grand Prix of the Americas di domani, 20 giri, sarà lungo e fisicamente impegnativo, ma il #93 si sente fiducioso con il suo ritmo di gara.

Sabato in Texas è stata una giornata complicata per Pol Espargaro. 

Espargaro è caduto alla curva 12 durante le prove libere 4, ma fortunatamente ne è uscito illeso ed è tornato al garage per poi rientrare sulla sua seconda RC213V del team Repsol Honda. 

In Q2, il #44 ha impostato un 2’03.875 prendendo 12 ° sulla griglia – il suo giro più veloce del fine settimana finora. 

Con un calcolo errato dei tempi, Espargaro non è stato in grado di sfruttare appieno la sua seconda copertura delle qualifiche ed è pronto a stringere i denti in quello che sarà un lungo e impegnativo GP delle Americhe.

La gara di 20 giri inizierà alle 14:00 ora locale di domenica 3 ottobre. 

Il meteo prevede un’altra giornata calda sotto il sole del Texas.

Marquez takes first front row in 441 days

Another milestone for Marc Marquez on his return from injury as he secured third on the grid, his first front row of the season. 

Pol Espargaro faces an uphill battle from 12th on Sunday.

Both Marc Marquez and Pol Espargaro achieved their targets during the first of the Saturday sessions, the pair advancing into Q2 directly with fourth and seventh places respectively in Free Practice 3.

After leading the way in both Friday sessions, eyes were on Marc Marquez to see what he could produce on Saturday at the Red Bull Grand Prix of the Americas. 

With a steady FP3 under his belt, the six-time COTA winner used Free Practice 4 to refine his setting for the race and make a final assessment of the bumps before Q2. 

Marquez’s first run produced a 2’03.209 – moving him to the provisional top of the timesheets. 

This would stand as his best time of the session as Marquez’s second run was compromised by traffic.

441 days since his last front row, at the 2020 Spanish GP, Marc Marquez returns with a third-place position on the grid. 

Tomorrow’s 20-lap Red Bull Grand Prix of the Americas is set to be a long and physically demanding affair but the #93 is feeling confident with his race pace.

Saturday in Texas was a complicated day for Pol Espargaro. 

Espargaro suffered a fall at Turn 12 during Free Practice 4, but walked away unharmed and returned to the garage before rejoining on his second Repsol Honda Team RC213V. 

In Q2, the #44 set a 2’03.875 to take 12th on the grid – his fastest lap of the weekend so far. 

Left to rue a timing miscalculation, Espargaro was unable to fully capitalize on his second tyre of Qualifying and is ready to grit his teeth through what is set to be a long and demanding Americas GP.

The 20-lap race will start at 14:00 Local Time on Sunday, October 3. 

Forecasts are predicting another hot day under the Texas sun.

GUSTATI UNA PILLOLA DEGLI HIGHLIGHTS DI ERC ACORES RALLY – Commento

Ti potrebbero interessare anche

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *