(ITA-ENG) La masterclass di Neuville di sabato tiene Evans a distanza in Spagna

Thierry Neuville ha dominato la seconda tappa di sabato del RallyRACC – Rally de España per chiudere con la seconda vittoria stagionale del Campionato del Mondo Rally FIA.

E ‘stato praticamente intoccabile nelle prove di velocità su asfalto scorrevole nelle colline della Costa Daurada per estendere un sottile vantaggio di 0,7 secondi durante la notte in un vantaggio di 16,4 secondi su Elfyn Evans con un giorno rimanente di questo penultimo round.

Dopo aver vinto le ultime tre prove speciali della tappa di apertura di venerdì, il pilota della Hyundai i20 ha aggiunto altri cinque tempi veloci consecutivi al suo conto prima che un rigenerato Sébastien Ogier interrompesse la corsa vincente del belga. 

Neuville ha completato la giornata con un’altra vittoria di tappa.

“Non è stata una giornata facile”, ha detto. 

“Le condizioni erano davvero difficili questa mattina con un po’ di nebbia e tappe molto sporche, con un sacco di sterrato. È sempre bello essere sul primo gradino del podio, ma domani è una giornata impegnativa e nulla è ancora deciso”.

Evans, che ha condotto venerdì prima che Neuville colpisse la marcia superiore, non poteva fare altro che mantenere il controllo del secondo posto con un vantaggio di 22,3 secondi sul compagno di squadra della Toyota Yaris e leader del campionato Ogier. 

Questo sarebbe sufficiente per portare la loro lotta per il titolo al round finale in Italia.

“Non sono felice, non è la giornata che volevamo”, ha detto un frustrato Evans. 

“Non mi sentivo a mio agio questa mattina, ma è stato anche peggio nel pomeriggio. In alcune aree non ci sentivamo a nostro agio e abbiamo cercato di affrontarle. Abbiamo migliorato alcune aree in cui stavamo lottando, ma ho perso il bilanciamento generale della macchina come risultato”.

Mentre Evans arrancava, Ogier ha prosperato. 

Il francese ha faticato a trovare il ritmo questa mattina, mentre Dani Sordo è arrivato a due decimi dallo strappare il terzo posto, ma una serie di modifiche a metà gara ha trasformato le sue prestazioni.

“Meglio tardi che mai!” ha detto. 

“È stata una prima metà del rally difficile. Abbiamo lavorato molto sulla macchina e ora comincio a sentirmi meglio. Non ho mai cambiato così tanto su una macchina durante un rally, ma almeno abbiamo finalmente trovato un ritmo migliore”.

Ha ricostruito il suo vantaggio sulla i20 di Sordo, solo per vederlo ridotto a 1,2 secondi dopo lo stallo del suo motore nella fase finale.

Kalle Rovanperä era 32,4 secondi dietro Sordo in quinta posizione. 

Il giovane finlandese è stato fortunato a sfuggire a un enorme ” istante ” questa mattina, quando la sua Yaris è finita in un campo ad alta velocità. 

“È stato forse uno dei più grandi incidenti che abbia mai avuto”, ha detto.

Rovanperä ha avuto spazio per respirare dopo che Adrien Fourmaux ha perso più di 10 minuti quando ha toccato una barriera e forato una gomma sulla sua Ford Fiesta. 

Dopo aver sostituito la ruota, ha lottato con un albero di trasmissione rotto, un braccio dello sterzo danneggiato e problemi di sospensione.

Il compagno di squadra Gus Greensmith ha perso più di un minuto a causa di una foratura in mattinata e di un problema al sensore del motore nel pomeriggio. 

I drammi del duo M-Sport Ford hanno permesso a Oliver Solberg di arrivare sesto, ma un problema alla frizione nella fase finale ha ritardato lo svedese e la coppia si è scambiata le posizioni, separate da sette decimi.

Il finale di domenica contiene due giri dei ben noti test di Santa Marina e Riudecanyes, il primo passaggio di Santa Marina extra impegnativo nell’oscurità. 

Il servizio di metà tappa divide i giri, con il secondo passaggio di Riudecanyes che costituirà la Wolf Power Stage. 

Le quattro prove coprono 50,90 km.

Posizioni di testa dopo sabato

1. T Neuville / M Wydaeghe BEL Hyundai i20 2hr 03min 45.7sec

2. E Evans / S Martin GBR Toyota Yaris +16.4sec

3. S Ogier / J Ingrassia FRA Toyota Yaris +38.7sec

4. D Sordo / C Carrera ESP Hyundai i20 +39.9sec

5. K Rovanperä / J Halttunen FIN Toyota Yaris +1min 12.3sec

6. G Greensmith / C Patterson GBR Ford Fiesta +3min 45.2sec

Fonte: WRC Media Service

Neuville masterclass on Saturday keeps Evans behind in Spain

 

Thierry Neuville dominated Saturday’s second leg of RallyRACC – Rally de España to close on a second FIA World Rally Championship victory of the season.

He was virtually untouchable on the flowing asphalt speed tests in the Costa Daurada hills to extend a slender 0.7sec overnight lead into a 16.4sec advantage over Elfyn Evans with one day remaining of this penultimate round.

After winning the final three special stages of Friday’s opening leg, the Hyundai i20 pilot added five more consecutive fastest times to his tally before a rejuvenated Sébastien Ogier broke the Belgian’s winning run. 

Neuville rounded off the day with another stage win.

“It wasn’t an easy day,” he said. 

“Conditions were really tricky this morning with a little bit of fog and very dirty stages, with a lot of gravel. It’s always nice to be on the first step of the podium but tomorrow is a challenging day and nothing is done yet.”

Evans, who led on Friday before Neuville hit top gear, could do nothing but retain control of second with a 22.3sec advantage over Toyota Yaris team-mate and championship leader Ogier. 

That would be sufficient to take their fight for the title to the final round in Italy.

“I’m not happy, it’s not the day we wanted,” said a frustrated Evans. 

“I didn’t feel that comfortable this morning but it was even a bit worse this afternoon. We had some areas where we didn’t feel so comfortable and we tried to address it. We did improve some areas where we were struggling, but I lost the general balance of the car as a result.”

As Evans floundered, Ogier prospered. 

The Frenchman struggled for pace this morning as Dani Sordo came within two-tenths of snatching third, but a raft of changes at mid-leg service transformed his performance.

“Better late than never!” he said. 

“It was a tough first half of the rally. We’ve been working a lot on the car and now I’m starting to feel better. I’ve never changed so much on a car during a rally but at least we’ve finally found better pace.”

He rebuilt his advantage over Sordo’s i20, only to see it reduced to 1.2sec after stalling his engine in the final stage.

Kalle Rovanperä was 32.4sec behind Sordo in fifth. 

The young Finn was lucky to escape a huge ‘moment’ this morning when his Yaris speared into a field at high speed. 

“It was maybe one of the biggest I’ve ever had,” he said.

Rovanperä had room to breathe after Adrien Fourmaux lost more than 10 minutes when he clipped a barrier and punctured a tyre on his Ford Fiesta. 

After replacing the wheel, he battled on with a broken driveshaft, a damaged steering arm and suspension issues.

Team-mate Gus Greensmith conceded more than a minute with a morning puncture and an engine sensor problem this afternoon. 

The M-Sport Ford duo’s dramas allowed Oliver Solberg up to sixth, but a final stage clutch problem delayed the Swede and the pair swapped positions, separated by seven-tenths.

Sunday’s finale contains two laps of the well-known Santa Marina and Riudecanyes tests, the first pass of Santa Marina extra challenging in darkness. 

Mid-leg service divides the loops, with the second pass of Riudecanyes forming the bonus-points paying Wolf Power Stage. 

The four tests cover 50.90km.

Leading positions after Saturday

1. T Neuville / M Wydaeghe BEL Hyundai i20 2hr 03min 45.7sec

2. E Evans / S Martin GBR Toyota Yaris +16.4sec

3. S Ogier / J Ingrassia FRA Toyota Yaris +38.7sec

4. D Sordo / C Carrera ESP Hyundai i20 +39.9sec

5. K Rovanperä / J Halttunen FIN Toyota Yaris +1min 12.3sec

6. G Greensmith / C Patterson GBR Ford Fiesta +3min 45.2sec

Source: WRC Media Service

GUSTATI UNA PILLOLA DEGLI HIGHLIGHTS DI Rallylegend 2021 – best of – drifts, mistakes & jumps

Ti potrebbero interessare anche

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *