(ITA-ENG) AL VIA IL 29° RALLY ADRIATICO: 110 ISCRITTI ASSICURANO GRANDE SPORT E SPETTACOLO

 

Urbino, 11 maggio 2022 

Ultimi giorni di attesa, poi il 29° Rally Adriatico, andrà in scena. 

Questo fine settimana, la città di Urbino ed i territori dei Comuni di Cagli, Fermignano e Fossombrone ospiteranno l’evento che dal maceratese si è spostato nella zona proponendo molti argomenti sportivi di grande interesse nazionale.

La gara, seconda prova del Campionato Italiano Rally Terra (CIRT), conta diverse altre titolarità: sarà anche la terza del “Tricolore” per auto storiche (CIRTS), seconda per il Campionato Italiano Off Road, per i fuoristrada e “side by side” ed andrà a proporre la seconda delle sei sfide che compongono il Campionato Italiano Junior, avviato lo scorso mese sugli asfalti di Sanremo. 

Inoltre sarà la prima prova della Coppa Rally di V zona (che comprende le regioni di Marche, Emilia Romagna, Umbria e la Repubblica di San Marino).

La presentazione dell’evento alle Autorità ed alla stampa avrà luogo venerdì 13 maggio alle ore 11,30 al Municipio di Urbino, in via Puccinotti n.3

Grande soddisfazione per l’organizzazione, PRS Group, per aver raggiunto la considerevole cifra di ben 110 iscritti in totale, dando a pensare che la proposta del cambio di sede e quindi pure degli scenari delle prove speciali, ha convinto i piloti a raccogliere il classico guanto di sfida.

I MOTIVI SPORTIVI: ANDREUCCI NEL MIRINO DI TUTTI

Dei dieci che hanno preso punti alla “prima” del Campionato Terra in Val d’Orcia, hanno confermato la loro presenza, tra le 72 adesioni, in otto, con il pluricampione Paolo Andreucci, vincitore in terra senese, certamente a fare da “lepre” ad una concorrenza agguerrita. 

Concorrenza che sarà soprattutto dei diretti inseguitori, dal veneto Giacomo Costenaro, ai bresciani Jacopo Trevisani ed Enrico Oldrati,  al sammarinese Jader Vagnini, al biellese Max Tonso, mentre mancherà il giovane vicentino Alberto Battistolli, impegnato nella trasferta concomitante del Campionato Europeo delle Isole Canarie. 

Tra loro, nella mischia, si butterà certamente il modenese Andrea Dalmazzini, in gara con una Hyundai i20 Rally2 mentre tutti gli altri avranno una Skoda Fabia Rally2. 

Ci sono anche diversi altri che puntano “in alto”, come il sammarinese Daniele Ceccoli ed il sardo Giuseppe Dettori, entrambi pure loro su Skoda.

Da seguire con interesse le prestazioni dell’evergreen Mauro Miele (Skoda), quest’anno impegnato nel mondiale rally e attualmente leader della classifica “master” ed anche Tamara Molinaro, una delle più forti “lady driver” italiane” (Skoda) ed anche i toscani Emanuele Dati (Skoda)  e Massimo Squarcialupi (Skoda) sono pronti a farsi notare con un ritmo che terranno certamente alto.

Riflettori poi puntati sulla corsa riservata agli Junior (tutti al via con la stessa vettura, una Renault Clio Rally5): saranno presenti tutti gli iscritti, con il leader, il siciliano Alessandro Casella, in cerca del primo allungo deciso e con tutti gli altri pronti a rendergli la vita difficile.

Anche per quanto riguarda le vetture storiche (19 le adesioni pervenute) i “top” dei varii raggruppamenti saranno ai nastri di partenza, tutti in cerca di arginare il sicuro scatto in profondità che ha in mente di fare il capoclassifica assoluto, il reggiano Andrea Tonelli, che ha vinto le prime due gare con la sua rossa Ford Escort RS. 

Il pluridecorato vicentino “Lucky”, con la Lancia Delta è favoritissimo per il successo, ma anche il romagnolo Bentivogli ed il livornese Bacci, entrambi con la Ford Sierra andranno alla ricerca di un risultato importante che li rilanci concretamente in campionato. 

Rientra poi il sammarinese Bruno Pelliccioni (Ford Escort), vicecampione 2021, che ha disertato le prime due gare di stagione per problemi fisici e certamente vorrà riprendere il terreno perduto. 

Occhi puntati poi su Federico Ormezzano e la sua Talbot Sunbeam Lotus, sempre pronto a dare spettacolo con la trazione posteriore inglese anni ’80.

Per la gara “Baja”, quella dei fuoristrada, la “line up” sarà per ben 19 iscritti, ed anche in questo caso ci sono tutti i “nomi” che puntano ad un piazzamento importante in Campionato: assente il leader dell’assoluta Andrea Alfano, coloro che lo seguono – vale a dire Alessandro Trivini Bellini, Andrea Luchini, Mauro Cantarello, il blasonato Lorenzo Codecà e Mauro Semeraro hanno davanti la prospettiva di rimescolare bene la classifica per i vertici.

UN CAMBIO DI SEDE CHE GUARDA LONTANO

Dopo anni di permanenza nel maceratese, a Cingoli, il Rally organizzato da PRS GROUP arriva dunque nella magnifica città natale di Raffaello Sanzio, abbracciata dalle morbide colline marchigiane che si affacciano verso il Mar Adriatico, nell’entroterra di Pesaro, il cui centro storico è patrimonio UNESCO.  

Il radicale cambio di sede è stato operato da PRS GROUP nell’ottica di una ulteriore crescita della manifestazione, soprattutto per quello che riguarda le possibilità di percorso, un rinnovamento importante e significativo che guarda al futuro. 

Al futuro della gara stessa ed agli stimoli che essa potrà dare all’intero movimento del Campionato Italiano Rally Terra, sfruttando notevoli possibilità di ampliamento del percorso, con strade nuove e sempre maggiori alternative.

Nella zona urbinate vi sono infatti ampie possibilità di prove speciali diverse, luoghi che possono conoscere un forte coinvolgimento di un territorio allargato. 

Importante sarà anche la collaborazione al fianco del tessuto economico ed industriale della provincia, con cui si sta cercando di far crescere ulteriormente la competizione.

PROGRAMMA DI GARA

Giovedì 12 Maggio

18,00/21,00 Accrediti presso Spazio Data, Borgo Mercatale, Urbino (Pu)

Venerdì 13 Maggio

08,30/10,30 Accrediti presso Spazio Data, Borgo Mercatale, Urbino (Pu)

08,30/12,30 Ricognizioni autorizzate (3 passaggi totali)

14,30/19,00 Ricognizioni autorizzate (3 passaggi totali)

Sabato 14 Maggio

08,30/10,30 Verifiche Tecniche presso Parco Assistenza, zona Ind. Fermignano (Pu)- Equipaggi Prioritari ed iscritti al CIRT

10,30/12,30 Verifiche Tecniche presso Parco Assistenza, zona Ind. Fermignano (Pu) – Altri Equipaggi

11,00/13,00 Shakedown – Equipaggi Prioritari ed iscritti al CIRT

13,30/16,00 Shakedown – Altri Equipaggi

18,40 Partenza dal Parco Assistenza, zona Ind. Fermignano (Pu)

19,00 Ingresso Riordino Notturno, Borgo Mercatale, Urbino (Pu)

Domenica 15 Maggio

07,30 Uscita Riordino Notturno, Borgo Mercatale, Urbino (Pu)

Effettuazione di 9 Prove Speciali

18,00 Arrivo con premiazione (sub-judice), Borgo Mercatale, Urbino (Pu)

NELLA FOTO: TONELLI (BY MASSIMO BETTIOL)

UFFICIO STAMPA – Alessandro Bugelli

THE 29TH RALLY ADRIATICO GETS UNDERWAY: 110 ENTRANTS ENSURE GREAT SPORT AND SPECTACLE

Urbino, 11 May 2022 

Last few days of waiting, before the start of the 29th Rally Adriatico.

This weekend, the city of Urbino and the territories of the municipalities of Cagli, Fermignano and Fossombrone will host the event, which has been moved from the Macerata area, offering many sporting events of great national interest.

The race, the second round of the Italian Rally Terra Championship (CIRT), has several other titles: it will also be the third of the “Tricolore” for historic cars (CIRTS), second for the Italian Off Road Championship, for off-road and “side by side” and will feature the second of the six challenges that compose the Italian Junior Championship, which started last month on the asphalt of Sanremo. 

It will also be the first round of the 5th Zone Rally Cup (which includes the regions of Marche, Emilia Romagna, Umbria and the Republic of San Marino).

The presentation of the event to the authorities and the press will take place on Friday 13 May at 11.30 a.m. at the Town Hall of Urbino, in via Puccinotti n.3

Great satisfaction for the organisers, PRS Group, for having reached the considerable figure of 110 entrants in total, suggesting that the proposed change of venue and therefore also of special stage scenarios, has convinced the drivers to take up the classic gauntlet.

THE SPORTING REASONS: ANDREUCCI IN EVERYONE’S SIGHTS

Of the ten who took points at the “premiere” of the Terra Championship in Val d’Orcia, eight have confirmed their presence, among the 72 entries, with the multiple champion Paolo Andreucci, winner on the land of Siena, acting as “hare” to a fierce competition. 

Competition that will be above all of the direct pursuers, from Giacomo Costenaro from Veneto, to the Brescia-based Jacopo Trevisani and Enrico Oldrati, to Jader Vagnini from San Marino, to Max Tonso from Biella, while the young driver from Vicenza Alberto Battistolli will be missing, engaged in the concomitant trip to the European Championship in the Canary Islands. 

Among them, Andrea Dalmazzini from Modena will certainly be in the mix, competing in a Hyundai i20 Rally2 while all the others will have a Skoda Fabia Rally2. 

There are also several others aiming ‘high’, such as the San Marino driver Daniele Ceccoli and the Sardinian Giuseppe Dettori, both also on Skoda.

To be followed with interest the performance of the evergreen Mauro Miele (Skoda), this year engaged in the World Rally Championship and currently leader of the “master” classification and also Tamara Molinaro, one of the strongest Italian “lady drivers” (Skoda) and also the Tuscans Emanuele Dati (Skoda) and Massimo Squarcialupi (Skoda) are ready to be noticed with a pace that they will certainly keep up.

Spotlights then on the race reserved to the Juniors (all at the start with the same car, a Renault Clio Rally5): all the entrants will be present, with the leader, the Sicilian Alessandro Casella, looking for the first decisive stretch and with all the others ready to make life difficult for him.

Also as far as the historic cars are concerned (19 entries have been received), the “tops” of the various groupings will be at the starting line, all looking to stem the sure shot that the overall leader, Andrea Tonelli from Reggio Emilia, who won the first two races in his red Ford Escort RS, has in mind. 

The multi-decorated driver from Vicenza, “Lucky”, with his Lancia Delta, is the favourite for success, but also the Romagna-based Bentivogli and the Livorno driver Bacci, both with the Ford Sierra will be looking for an important result that will concretely relaunch them in the championship. 

Also returning is the San Marino-based Bruno Pelliccioni (Ford Escort), runner-up 2021, who missed the first two races of the season due to physical problems and will certainly want to regain the lost ground. 

All eyes are then on Federico Ormezzano and his Talbot Sunbeam Lotus, always ready to put on a show with the English 80s rear-wheel drive.

For the “Baja” race, the off-road one, the “line up” will be for no less than 19 entrants, and also in this case there are all the “names” aiming at an important placement in the Championship: absent the absolute leader Andrea Alfano, those who follow him – namely Alessandro Trivini Bellini, Andrea Luchini, Mauro Cantarello, the emblazoned Lorenzo Codecà and Mauro Semeraro have in front of them the prospect of shuffling well the classification for the top positions.

A CHANGE OF VENUE THAT LOOKS FAR AHEAD

After years of being held in the Macerata area, in Cingoli, the Rally organised by PRS GROUP arrives in the magnificent birthplace of Raffaello Sanzio, embraced by the soft hills of the Marche region that overlook the Adriatic Sea, in the hinterland of Pesaro, whose historic centre is a UNESCO heritage site.  

The radical change of venue was made by PRS GROUP with the aim of further growing the event, especially in terms of route possibilities, an important and significant renewal that looks to the future. 

To the future of the event itself and to the stimuli that it will be able to give to the entire movement of the Italian Rally Terra Championship, taking advantage of significant possibilities of route expansion, with new roads and more and more alternatives.

In the Urbino area there are in fact ample possibilities for different special stages, places that can experience a strong involvement of an enlarged territory. 

Also important will be the collaboration alongside the economic and industrial fabric of the province, with which they are trying to further develop the competition.

COMPETITION PROGRAMME

Thursday 12 May

18.00/21.00 Accreditation at Spazio Data, Borgo Mercatale, Urbino (Pu)

Friday 13 May

08,30/10,30 Registration at Spazio Data, Borgo Mercatale, Urbino (Pu)

08,30/12,30 Authorised reconnaissance (3 passages in total)

14.30/19.00 Authorised reconnaissance (3 passages in total)

Saturday 14 May

08,30/10,30 Scrutineering at Service Park, Fermignano (Pu)- Priority and CIRT registered crews

10.30/12.30 Scrutineering at the Service Park, zone Ind. Fermignano (Pu) – Other Crews

11.00/13.00 Shakedown – Priority and CIRT registered crews

13.30/16.00 Shakedown – Other Crews

18.40 Departure from Service Park, Ind. area Fermignano (Pu)

19.00 Night Regrouping Entrance, Borgo Mercatale, Urbino (Pu)

Sunday 15 May

07,30 Night Regrouping Exit, Borgo Mercatale, Urbino (Pu)

Performance of 9 Special Stages

18,00 Arrival with prize-giving (sub-judice), Borgo Mercatale, Urbino (Pu)

IN THE PHOTO: TONELLI (BY MASSIMO BETTIOL)

PRESS OFFICE – Alessandro Bugelli

GUSTATI UNA PILLOLA DEGLI HIGHLIGHTS DI (ITA-ENG) AL 55° RALLYE ELBA LA FESTA È STATA ANCHE PER I “LOCALI”

Ti potrebbero interessare anche

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *